Currently browsing tag

riforme

Il paradosso del bipolarismo

Se a Renzi riuscirà la scalata alla segreteria del Pd, ed il centro sinistra dovesse poi proporlo come candidato a premier, assisteremmo al paradosso che il campione dell’assetto bipolare sarà colui che lo rende nei fatti impraticabile per manifesta assenza di una alternativa alla destra.

Alcuni punti fermi per costruire una proposta su legge elettorale e riforme istituzionali

Al Paese serve una duplice iniziativa. Intanto occorre superare quell’usurpazione dei poteri del corpo elettorale rappresentata dalle liste bloccate. Ed insieme andrà trovato un rimedio ai limiti ed alle rigidità emerse nello pseudo-bipolarismo dell’ormai esaurita esperienza della seconda repubblica. Chi ha radicamento sociale e una concezione popolare della politica non può accontentarsi di stare a guardare e criticare. È il tempo delle proposte.

Le Agenzie di rating sono declassate

O le agenzie di rating recuperano la credibilità perduta o altrimenti si dovrà cercare di fare in altro modo. Come però? Da tempo si discute di creare una agenzia europea (non con capitali privati per evitare di ricadere nei conflitti di interessi) ma senza arrivare a nessuna concreta azione. Il nodo va però affrontato e sciolto perché comunque la necessità di soggetti terzi che diano giudizi di affidabilità rimane.

Presidenzialismo, occorre esser chiari

Una delle ipotesi di riforme istituzionali è quella di introdurre un sistema presidenziale. Bisogna però esser consci che il Presidente eletto dal popolo non sarà più soltanto un garante delle istituzioni ma un autentico leader di governo.