Currently browsing category

Società

La scelta di cambiare vita a Noveglia

Da Noveglia tanti se ne sono andati; a Noveglia qualcuno è arrivato. Iginio Prati oggi è un boscaiolo. Cosa fa e come vive un boscaiolo in Val Noveglia nel terzo millennio? Nato in Trentino, Iginio Prati si sposta per lavoro a Milano, dove si fa una posizione all’interno di una …

Nuove truffe metropolitane

Le truffe a danno degli anziani imperversano senza soluzione di continuità e con fantasie impensate. Recentemente, in provincia di Torino, una coppia è stata derubata da un malfattore travestitosi da prete, con la scusa della benedizione della casa in un periodo distante da quello pasquale, nel quale questo rito è …

Casa Alessia: dona solidarietà, da Novara al mondo

Nel pomeriggio dello scorso 12 settembre, nei locali del Broletto di Novara, si è svolta una insolita manifestazione. Nel mese di marzo Casa Alessia ha deciso di agire a favore dell’Ospedale Maggiore di Novara nella lotta al Coronavirus, avviando una raccolta fondi e acquistando direttamente le attrezzature richieste dalla direzione …

Gran Torino

Parlerò di Torino, ma partirò da Detroit. Detroit, nota città statunitense, ha molto in comune con Torino: la prima cosa che balza in mente, è l’industria automobilistica, ma sono molte altre le assonanze con la città del Michigan, come il fatto di essere situata a nord degli USA, o il …

Smart working: nuova frontiera produttiva

Tra i grandi mutamenti in atto nell’odierno mondo lavorativo spicca certamente l’estendersi del cosiddetto smart working o lavoro agile, con le persone che operano dal proprio domicilio anziché dalla sede dell’azienda. Con il Dpcm dell’11 marzo scorso, in attuazione del confinamento delle persone a causa dell’emergenza sanitaria, se ne è …

Chiudono le fabbriche, ma talvolta sopravvive la cultura

Con molta frequenza, giornali ed altri mezzi di comunicazione ci informano sui danni del crescente processo italiano di “deindustrializzazione”, al quale la classe politica non sembra così interessata come invece dovrebbe. Dietro a questa brutta parola (deindustrializzazione, appunto) possiamo vedere schiere di cassaintegrati, famiglie sul lastrico, perdita di esperienze, brevetti, …