Currently browsing author

Giorgio Merlo

La “mission” di Rete Bianca.

L’assemblea nazionale di Rete Bianca di Roma ha segnato una piccola, ma importante, svolta per la storia di questo movimento politico. Una svolta che si riassume efficacemente nel titolo dell’incontro: ‘oltre la testimonianza’. Perché di questo si tratta. Ora, sono almeno 3 le considerazioni che si possono e si debbono …

Politica e classe dirigente, un nodo irrisolto.

Il capitolo della classe dirigente, della sua autorevolezza, del suo profilo, della sua competenza e del suo carisma continua ad essere al centro del dibattito politico e culturale nazionale. I detrattori infaticabili ed instancabili della prima repubblica avevano individuato in quella classe dirigente la ragione sociale del decadimento etico e …

Mattarella, il garante di tutti.

Ci sono fasi storiche dove la presenza di una figura istituzionale autorevole e’ semplicemente il riferimento di tutti gli italiani. Di norma, e nelle stagioni politiche più complesse, il punto di riferimento per moltissimi cittadini, a prescindere dalle loro appartenenze politiche e culturali, e’ stato il Presidente della Repubblica. Certo, …

Centro, modello Margherita?

Dunque, dopo il voto europeo emerge, tra gli altri, un dato politico sufficientemente chiaro. Ovvero, il ritorno del “centro” non solo è indispensabile ma addirittura necessario in un sistema ormai fortemente proporzionale. E questo non perché i detrattori storici del centro, del partito di centro e del progetto politico e …

Centro, i paletti essenziali.

Dunque, senza avventurarsi in sermoni interminabili, credo sia giunto il momento per piantare alcuni paletti. Pur senza dimenticare che si trattano sempre e solo di opinioni. Soprattutto quando si parla di nuovi equilibri politici e di luoghi politici da ricostruire. Ora, e brevemente, cerchiamo di elencare alcuni aspetti essenziali. Innanzitutto, …

Vademecum per il 27 maggio.

Si parla molto e da tempo, come tutti sanno, di un partito che decollerà dopo il voto del 26 maggio. E cioè, per essere più esplicito, di un partito riformista, plurale, di governo e profondamente democratico. Ovvero, di un partito che esprime il pensiero, la cultura e la tradizione di …

Centro sinistra, basta con la vocazione maggioritaria.

Dunque, per costruire una alternativa politica e di governo all’attuale maggioranza o al futuro centro destra serve una coalizione plurale, credibile, riformista e realmente rappresentativa. Ma, soprattutto, serve una alleanza politica plurale. Ed è su questo versante che continuano ad esserci ancora troppe zone d’ombra e troppi equivoci. E’ appena …