Currently browsing author

Riccardo Graziano

Venezia e la crescita

In questi giorni abbiamo assistito e assistiamo con sgomento all’inabissamento di Venezia. Una città unica al mondo, che per giorni e giorni è rimasta ostaggio di quella “acqua alta” che periodicamente la invade, portando devastazione nella quotidianità delle persone e danni irreparabili a un patrimonio artistico senza eguali. Naturalmente, tutti …

Consumo di suolo – Rapporto 2019

Il consumo di suolo è uno dei principali problemi dell’era industriale e nel nostro Paese è particolarmente acuto. Abbiamo già avuto occasione di occuparcene e ora ci torniamo per aggiornare la situazione con gli ultimi dati ISPRA-SNPA, che riflettono una situazione in ulteriore peggioramento nei centri urbani, con la lodevole …

Le problematiche del commercio “on line”

Gli acquisti effettuati tramite internet aumentano di anno in anno con una progressione impressionante, tanto da uguagliare o superare, in alcuni casi, quelli effettuati con il commercio tradizionale. Questa tendenza porta una serie di ricadute di cui è ormai indispensabile tenere conto, perché questa evoluzione del commercio (e del consumismo) …

Ilva di Taranto, un caso locale e globale (2° parte)

Dopo le vicissitudini della proprietà Riva, quando per anni l’ILVA ha prodotto un inquinamento ben superiore ai limiti di legge, nonostante blocchi e commissariamenti, l’acciaieria di Taranto è stata infine acquisita dal gruppo indo-francese ArcelorMittal, dopo una trattativa complessa, nella quale l’abbattimento delle emissioni inquinanti era uno dei punti centrali. …

Ilva di Taranto, un caso locale e globale (1° parte)

Il caso dell’Ilva di Taranto è un perfetto paradigma di come troppo spesso il diritto al lavoro e il diritto alla salute vengano artificiosamente contrapposti per privilegiare i profitti. Ovvero di come gli interessi di pochi vengano anteposti al bene comune dei molti, non di rado con la complicità di …

Difendere gli impollinatori, fonte di vita

Da alcuni anni ambientalisti e produttori di miele denunciano il costante calo delle colonie di api. Le cause possono essere molteplici: forti indizi mettono sotto accusa i pesticidi neonicotinoidi, la cui messa al bando è stata sollecitata per lungo tempo dalle associazioni ecologiste. Ma anche i cambiamenti climatici e ambientali …

Più alberi, meno anidride carbonica

C’è chi gli alberi li brucia, dando fuoco alle foreste e mandando tonnellate di fumi e anidride carbonica nell’atmosfera, per ottenere nuove terre da sfruttare e fare più soldi. C’è chi gli alberi li pianta, perché sa che, fra i vari sistemi per abbattere le emissioni di anidride carbonica, questo …